Impresa Futsal, ne rifila sei all’Airone e passa il turno in Coppa lazio

Carattere e grinta a Via del Quadraro, la compagine di mister Tangini batte sei a due l’Airone e passa il turno in Coppa lazio


Ribaltato il quattro a zero subito al Tamagnini, il Civitavecchia nella prima frazione annienta il parziale a sfavore, secco il quattro a zero, nella ripresa prima regge l’urto dell’Airone, dopo sette minuti aveva dimezzato lo svantaggio, poi nel giro di quattro minuti cala gli altri e due assi  che gli valgono la qualificazione.

71274266_2736519376410382_6189374905230819328_n



Compagine figlia del suo condottiero, proverbiale la grinta di mister Tangini negli anni sul rettangolo verde, che la  squadra sposa in pieno ribaltando una situazione che sembrava compromessa. Lo fa a suon di gol e con una prestazione ottima.  
La Vecchia parte forte anche se serve un Persi in stato di grazia per ribattere in spaccata il tiro di Maceratesi, era l’ottavo, poi un minuto dopo il primo squillo civitavecchiese con Agozzino. Il vantaggio mette le ali al Civitavecchia che sei minuti dopo raddoppia con Moretti.  La strada è spianata e Leone a cavallo del ventesimo prima porta a tre le marcature, poi cinque minuti dopo raccoglie l’assist di Nistor e confeziona il quattro a zero. C’è il tempo prima del riposo per vedere un’altra occasione capitata sui piedi di Leone, gol divorato e tutti nello spogliatoio. Basterebbe all’Airone segnare per rimettere tutto in discussione, cosa che fa per due volte nei primi minuti della ripresa. Prima Maceratesi e poi Sorano dimezzano lo svantaggio, sembrerebbe finita ma cosi non sarà. De Amicis un minuto dopo porta a cinque i suoi, e ci pensa  Nistor all’undicesimo a dare il gol qualificazione alla Vecchia. La Vecchia continua a giocare tenendo alti i ritmi, Agozzino si divora un gol già fatto intorno al ventesimo, sbaglia un libero a sette dal termine con Arduini e vede infrangersi su Bonanni una conclusione di Leone. L’Airone la sua opportunità la ha a uno dalla fine quando  colpisce l’incrocio dei pali, ma non ci sarà più tempo per portare altre offensive. Anzi è la Vecchia ad avere un’altra possibilità con Agozzino, il tiro libero calciato  sul fischio iniziale  si spegne però sul fondo. Finisce cosi tra la gioia dei civitavecchiesi, un sei a due immaginato alla vigila che è ora realtà.  

Coppa Lazio serie C2 (Andata 4-0)
L’Airone 2 – Civitavecchia Calcio 1920 6
Marcatori: Agozzino, Moretti, Leone; Maceratesi 

L’AIRONE BONANNI BOVE GRILLO MACERATESI SABATINO SORANO TODINI TOPAZI URBANI VALIA AMORUSO Allenatore M. Scortechini
CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 PERSI TODARO NISTOR CASELLI LEONE AGOZZINO DE AMICIS DI BONAVENTURA MORETTI ORLANDO ARDUINI LAVALLE Allenatore S. Tangini  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.