La Vecchia si regala tre punti alle Muracciole, ci pensa Cerroni

La decide Cerroni sul finire del secondo tempo, dopo una gara che non aveva mai visto in sofferenza la compagine neroazzurra, anzi, che reduce dalla coppa ha giocato altri e novanta minuti di intensità e spessore. Tre punti basilari per il proseguo di stagione con al ritorno dalle festività il match casalingo con l’Unipomezia, poi si tireranno le somme di questo inizio d’annata. Per il momento è sesta e in semifinale di coppa.

FORMAZIONE Caputo cambia poco e niente rispetto al mercoledì di coppa, fa il suo rientro Funari nel reparto addietrato mentre si siede in panchina Serpieri, non al meglio dopo mercoledì. Nunziata ancora tra i pali con davanti a lui Fatarella e Leone, sulle fasce Il solito Converso con il rientrante Fuanri dall’altra parte. A centrocampo dirige le operazioni Bevilacqua che è affiancato da Gandolfi e Gravina, La Rosa tra le righe a innescare Ruggiero e Toscano. Sul fronte Aranova a sfidare la Vecchia gli ex Tiozzo e Laurato.

GARA Succede poco o nulla nei primi quarantacinque minuti, le squadre sono più impegnate a combattere il vento che sferza sulle Muracciole che altro. L’unica nota al minuto diciottesimo, una tegola in casa neroazzurra quando si infortuna Toscano ed è costretto ad uscire, al suo posto Cerroni. Italiano intorno al quindicesimo tenta la conclusione, ribattuta, sul fronte opposto Gandolfi viene anticipato in maniera fallosa in area con Lupoli che lascia correre. Questo il riassunto del primo tempo, uno zero a zero figlio del poco gioco e del tanto vento, anche se la Vecchia manovra costantemente, senza incidere, e l’Aranova tenta qualcosa a favore di vento, quasi nulla. Ripresa ancora a ritmi bassi con al sesto il primo tiro verso lo specchio, dopo cinquanta minuti dall’inizio del match, e lo fa Funari sugli sviluppi di un corner con Jorio che para a terra. Il predominio in questo inizio ripresa è dell’Aranova, tanto gioco ma poche le conclusioni pericolose verso Nunziata. Tiozzo al sedicesimo, niente di che. La Vecchia predomina nella seconda parte del secondo tempo e al quarantesimo corona la supremazia, sugli sviluppi di un corner è di Cerroni la staffilata che secca Jorio. Due minuti dopo serve un Jorio in auge per respingere il tiro di Ruggiero. Non c’è più tempo per altro, la Vecchia espugna le Muracciole con un vantaggio minimo ma, allo stesso, di una importanza che neanche si immagina.

16a Eccellenza girone A ARANOVA 0 vs CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 1
Marcatori 40’st Cerroni Arbitro Lupoli di Latina
Ammonizione Funari, Pugliese, Tartaglione, La Rosa

ARANOVA JORIO BATTAIOTTO MONFREDA PUCCI DI MAURO TARTAGLIONE LA RUFFA TIOZZO (31’st Savarino) ITALIANO (33’st Rosati) PUGLIESE LAURATO Panchina ALESSANDRINI FRANCAVIGLIA ROSATI PUPPO no16 SAVARINO ZANELLA OTTELLO GAY Allenatore Vigna

CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 NUNZIATA CONVERSO FUNARI BEVILACQUA FATARELLA LEONE GANDOLFI (31’st Palumbo) GRAVINA LA ROSA (45’st Serpieri) RUGGIERO TOSCANO (18’st Toscano) Panchina PANCOTTO BELLUMORI VERONESI FEULI PALUMBO CAPRETTI BIFERALI SERPIERI CERRONI Allenatore P. Caputo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.