Ferrari segna e Sarracino mantiene: tre punti per la Vecchia

Ferrari segna e Sarracino mantiene: questo il film dell’ultima gara del 2022 in casa Vecchia. Tre punti fondamentali per rimanere aggrappati a quell’Anzio capolista, capace quest’oggi di segnarne sei al malcapitato avversario Quarto Municipio, che a novanta minuti dal termine del girone d’andata ha un punto di vantaggio sui neroazzurri. Solita gara del Tamagnini, Vecchia sorniona che soffre troppo tra le mura amiche, con gli avversari, quest’oggi la Pfc, che prima si arroccano per poi tentare il colpaccio. Non gli riesce perché Sarracino in alcuni tratti ha ricordato, per i nostalgici, quel Franco Tancredi degli anni ottanta, praticamente una palletta tra i pali dove superarlo era impossibile. Ci mette tanto, se non tutto del suo, nei tre punti mandati agli annali.

È una Vecchia ancora in emergenza, tra infortuni e malesseri stagionali l’undici è quasi obbligato. Sarracino tra i pali, difesa a tre composta da Fatarella, Cerroni Paolo e Pucino con Luchetti e Gagliardi ad agire sulle fasce. Nella mezzeria di centrocampo Fatati e Proietti pronti a innescare Ferrari, Vittorini e Luciani. Questo l’undici di mister Bifini. Sull’altro fronte la PFC diretta da Puccica vede De Vellis tra i pali, poi in rigoroso numero di maglia Paletta Menna Ngom De Vitis Lazzarini Cuccioletta De Fato Cifarelli Covarelli Iacuzio. Solito copione al Tamagnini, negli ultimi quattro mesi la Vecchia è sempre stata in difficoltà. Giro palla a suo favore ma poca è l’incisività, mentre gli avversari si difendono cercando di ripartire. Spazi chiusi, si fatica lì davanti da subito. Serve l’episodio per sbloccarla e sulla carta capita alla Pmc, è il ventiseiesimo quando Covàrelli si incunea in area e al terzo dribbling viene atterrato. Sul dischetto va lo stesso giocatore che si fa però ipnotizzate da Sarracino. Difficilissimo l’intervento, la sfera era diretta all’angolo basso e di bravura nella respinta ce ne è gran tanta. La Vecchia sente il colpo, alza i ritmi e con veemenza si catapulta nel mezzo campo avversario. È un’altra gara ora. Passano due minuti e sul capovolgimento di fronte, precedentemente ci era andato vicino Vittorini quando aveva messo nel cuore dell’area piccola, senza trovare nessuno, passa la Vecchia. Gagliardi pennella nel mezzo per Ferrari e con De Vellis, in ritardo sul l’uscita palla, costretto a raccogliere la palla nel sacco. Vecchia avanti. Vittorini costringe De Vellis al miracolo in chiusura, plastico l’intervento sul calcio di punizione. Succede poc’altro da mettere sul tabellino, l’unica differenza è che ora la Vecchia ha un’altra determinazione. Due giri d’orologio della ripresa e serve però ancora Sarracino, si allunga e devia in angolo il tiro al veleno di Covarelli. Squadre corte, anzi cortissime visto che si gioca in venti metri di campo. Vittorini da una parte e Covarelli dall’altra cercano di impensierire i due portieri, senza successo. Ai due si aggiunge Proietti al quarto d’ora, De Vellis devia in angolo. Al ventesimo un intervento che vale come un gol lo effettua Pucino, Paletta poco dopo a due passi dalla porta si fa estirpare la sfera al moneto del tiro dal centrale civitavecchiese. Riflettori anche per De Vellis che si fa perdonare il gol subito alla mezz’ora, quando vola a togliere le ragnatele sotto al sette sul tiro di Cerroni Paolo da fuori area. Vittorini dà l’impressione del gol poco dopo, solo l’esterno della rete. Poi Proietti direttamente da centrocampo alla ricerca del gol della domenica. Sembra finita ma ora è il momento di Sarracino quando, si era intorno al,quarantesimo, si supera due volte. Nella prima con un colpo di reni su Covarelli, sfera in corner, mentre nella seconda quando come un elastico vola a tiràr la sfera fuori dalla porta sul colpo di testa di Valente. Gli animi si scaldano e ne fa le spese Cifarelli, rosso diretto il suo dopo un intervento troppo rude. Si conclude dopo cinque minuti di recupero, sofferenza e cuore in gol per i tanti, tantissimi, giunti oggi al Tamagnini. Si soffre troppo quando si è costretti a fare la gara, la sosta giunge al momento giusto.

16a giornata Eccellenza Lazio girone A
Civitavecchia Calcio1920 1 vs PFC 0
Marcatori 27’pt Ferrari
Arbitro Gallo di Bologna
Ammonizioni Sarracino, Gagliardi, Menna, Ngom e De Feto
Espulsioni Cifarelli
Note Covarelli si fa parare il rigore al 25’pt

CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 Sarracino Luchetti (34’st Celestini) Fatarella (1’st Serpieri) Proietti Cerroni P. Pucino Vittorini (39’st Cerroni S.) Fatati (22’st Hrustic) Gagliardi Ferrari Luciani (40’st Gravina) PANCHINA Di Camillo Celestini Gravina Serpieri Tiberi Leonardi Hrustic Cerroni S. Ruggiero ALLENATORE A. Bifini

PFC De Vellis Paletta Menna Ngom (34’st Giurato) De Vitis Lazzarini Cuccioletta De Fato Cifarelli Covarelli Iacuzio. (18’st Rombola) PANCHINA Bertollini Giocchini Kepi Lo Zito Mariani Rombola Santini Valente Giurato ALLENATORE L. Puccica

📷 Foto gara

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.